Galileo Giornale di scienza e problemi globali

30 Settembre 2014 | ultimo aggiornamento circa un'ora fa

Agenda

Temi società

Tempeste magnetiche

0
Pubblicato il 03 Aprile 2012 16:51
Dove: Venezia, Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti
Quando: 17 Aprile 2012
Orario: 17:30

ISTITUTO VENETO DI SCIENZE LETTERE ED ARTI

CHIARAMENTE SCIENZA

Tempeste magnetiche

Martedì 17 aprile 2012

Venezia, Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti

ore 17:30

Intervengono

Mauro Messerotti e Fabrizio Tamburini

coordina

Marco Motta

 

Nei giorni scorsi c'è stata allerta per le telecomunicazioni a causa di un'intensa attività solare.

Gli influssi dei corpi celesti sul nostro pianeta, in primis del Sole, che ci fornisce luce e calore, e della Luna, che regola le maree, fanno parte della nostra esperienza quotidiana.

Tuttavia spesso non siamo consapevoli della natura dei fenomeni indotti; inoltre, l'atmosfera e il campo magnetico terrestre fungono da filtri rispetto a molte conseguenze di eventi che si originano nello spazio extra terrestre.

Tempeste, macchie ed eruzioni solari, meteorologia spaziale, vento solare, tempeste geomagnetiche, aurore boreali e australi sono termini più o meno ricorrenti, ma di cosa si tratta? Sono fenomeni tra loro correlati o non hanno a che vedere l'uno con l'altro? E quali effetti producono sulla vita di tutti i giorni?

Le conoscenze scientifiche e le tecnologie consentono oggi di dare molte risposte a questi interrogativi. 

Mauro Messerotti

Mauro Messerotti è ricercatore presso l'Istituto Nazionale di Astrofisica-Osservatorio Astronomico di Trieste e docente presso il Dipartimento di Fisica dell'Università degli Studi di Trieste.

Responsabile del Gruppo di Radiofisica Solare e Meteorologia dello Spazio, coordina la stazione Osservativa di Basovizza (TS), nodo della Rete Europea per la Meteorologia dello Spazio, promossa dall'Agenzia Spaziale Europea. Il suo ambito di ricerca principale è costituito dalla Fisica delle emissioni radio del Sole e dalle sue applicazioni nella diagnostica della Meteorologia dello Spazio come, ad esempio, le interferenze ai sistemi GPS.

Fabrizio Tamburini

Fabrizio Tamburini ricopre una posizione di Post-doc presso Universita' di Padova, Dipartimento di Astronomia.

Nato a Venezia, 10 Settembre 1963.

Laureato con lode in Astronomia, Università di Padova.

Ph.D in Relatività e Fisica Quantistica presso l'Institute of Cosmology and Gravitation, Portsmouth, UK. Ritornato dall'estero ha sempre prestato servizio presso l'Università di Padova.

Marco Motta

Lavora dal 2004 nella redazione di Radio3 Scienza, il quotidiano scientifico di Radio3 RAI, e ogni tanto finisce anche davanti al microfono.

Ha collaborato con diverse testate, tra le quali L'Espresso, Il Manifesto, Sapere, Galileonet, Lettera Matematica Pristem.

Si è occupato del coordinamento del Master di giornalismo scientifico e biomedico dell'Università La Sapienza di Roma.

Ha studiato filosofia della scienza all'Università degli Studi di Padova e ha frequentato il Master in giornalismo scientifico della SISSA di Trieste.

L’ingresso è libero. È consigliato iscriversi attraverso la pagina web www.istitutoveneto.it/chiaramentescienza-preiscrizione/ oppure telefonando al numero 041 2407712 .

Dall’indirizzo www.istitutoveneto.it/chiaramentescienza/ è possibile accedere a tutte le informazioni e consultare articoli di approfondimento.

Largo spazio verrà riservato al dibattito aperto al pubblico.

Si ringrazia la Regione del Veneto.

tags:

Commenti lascia un commento

Nessun commento, per ora.

Lascia un commento

MonTueWedThuFriSatSun
1
    2
      3
        4
          5
            6
              7
                8
                  9
                    10
                      11
                        12
                          13
                            14
                              15
                                16
                                  17
                                    18
                                      19
                                        20
                                          21
                                            22
                                              23
                                                24
                                                  25
                                                    26
                                                      27
                                                        28
                                                          29
                                                            30
                                                              12345

                                                              Oggi su Galileo

                                                              Sondaggio

                                                              Ogni anno miliardi di inquinantissime cicche di sigaretta vengono abbandonate nell’ambiente, con enormi costi per la collettività. Per questo, due ricercatori della San Diego State University, abbandonata la speranza di educare i fumatori, propongono soluzioni drastiche, come quella di vietare le sigarette con filtro, che non sono meno dannose di quelle senza. Tra le proposte qui sotto elencate quale vi sembra la più efficace?

                                                              risultati

                                                              Segui Galileo su

                                                              Galileo Servizi Editoriali

                                                              Parole per la scienza

                                                              Galileo servizi editoriali è un service giornalistico che realizza inchieste per le principali testate italiane, sviluppa progetti di comunicazione per le aziende e gli enti di ricerca, produce formazione universitaria, organizza mostre, eventi, conferenze, realizza pubblicazioni su carta e siti web. vai al sito di Galileo Servizi Editoriali

                                                              Partners