Galileo Giornale di scienza e problemi globali

24 Ottobre 2014 | ultimo aggiornamento circa un'ora fa
Temi tecnologia, società

Dentro l’archeologia. Con lo smartphone

0
di Anna Lisa Bonfranceschi | Pubblicato il 22 Novembre 2010 14:32
Detail-mzl

A spasso per l’antica Cartagine, nella Dublino del Medioevo o dentro un dipinto di Giotto, direttamente dallo smartphone. È questa la scommessa per il nuovo tipo di turismo culturale presentata ad Archeovirtual, l’evento dedicato alle tecnologie virtuali applicate all’arte e all’archeologia, che ha avuto luogo a Paestum lo scorso 18 novembre. La dimostrazione, organizzata dall’Istituto per le tecnologie applicate ai beni culturali del Cnr (Itabc-Cnr), è stata realizzata nell’ambito della XIII Borsa mediterranea del turismo archeologico. 

In tutto sono diciotto i progetti presentati dall’Itabc, che si avvalgono di immagini navigabili e ricostruzioni video, tutti in 3D. “Il visitatore viaggerà nel tempo, esplorando gli insediamenti della villa di Oplontis e dell’antica Cartagine”, ha spiegato Sofia Pescarin, archeologa dell’Itabc e direttore scientifico della mostra: “Si muoverà nel clamore della battaglia delle Termopili, entrerà in una tomba cinese del primo secolo a.C., prenderà parte all’assassinio del principe Francesco Ferdinando a Sarajevo, costruirà personalmente una nave con i carpentieri romani e osserverà l’applicazione dei colori di Giotto”. Una delle novità presentate ad Archeovirtual consente infatti di scoprire tutti i segreti delle opere di Giotto, catapultando lo spettatore direttamente dentro i dipinti, facendolo muovere tra i personaggi.  Questi contenuti multimediali saranno accessibili anche direttamente dal cellulare, grazie alle elevate capacità di memoria e agli speciali algoritmi di compressione dati dei nuovi smartphone.

Durante l’evento è stato anche presentato il progetto della più grande rete di musei virtuali (V-MusT.net) coordinato dall’Itabc-Cnr e che partirà il prossimo febbraio. Durerà quattro anni e vede la partecipazione di università e istituzioni di Italia, Belgio, Bosnia-Herzegovina, Cipro, Egitto, Francia, Germania, Grecia, Inghilterra, Irlanda, Olanda, Spagna e Svezia. 

Riferimenti: ArcheoVirtual 2010

Commenti lascia un commento

Nessun commento, per ora.

Lascia un commento

Oggi su Galileo

Sondaggio

Ogni anno miliardi di inquinantissime cicche di sigaretta vengono abbandonate nell’ambiente, con enormi costi per la collettività. Per questo, due ricercatori della San Diego State University, abbandonata la speranza di educare i fumatori, propongono soluzioni drastiche, come quella di vietare le sigarette con filtro, che non sono meno dannose di quelle senza. Tra le proposte qui sotto elencate quale vi sembra la più efficace?

risultati

Segui Galileo su

Galileo Servizi Editoriali

Parole per la scienza

Galileo servizi editoriali è un service giornalistico che realizza inchieste per le principali testate italiane, sviluppa progetti di comunicazione per le aziende e gli enti di ricerca, produce formazione universitaria, organizza mostre, eventi, conferenze, realizza pubblicazioni su carta e siti web. vai al sito di Galileo Servizi Editoriali

Partners