- Galileo - https://www.galileonet.it -

Al San Carlo di Potenza formazione narrativa per un ospedale più umano

L’“umanizzazione della medicina” è oggi universalmente indicata come via maestra per migliorare l’esperienza di cura del paziente e, in definitiva, rendere più efficiente i sistemi sanitari, consentendo cure personalizzate, prescrizioni più appropriate e una maggiore aderenza alle terapie da parte dei pazienti.  Dal 2014 vi fa esplicito riferimento anche il Patto per la salute [1] che,  “nel rispetto della centralità della persona nella sua interezza fisica, psicologica e sociale”, impegna Regioni e Autonomie locali “ad attuare interventi di umanizzazione in ambito sanitario che coinvolgano aspetti strutturali, organizzativi e relazionali dell’assistenza”.

Continua a leggere su Omni-Il Giornale della Medicina Narrativa Italiana [2]