- Galileo - https://www.galileonet.it -

Sclerosi multipla, la via narrativa parte da Gallarate

Un buon rapporto con l’équipe medica – in termini di comunicazione, ascolto, condivisione delle scelte – fa la differenza in qualsiasi percorso di cura. Ed è fondamentale nel caso di una patologia come la sclerosi multipla, che può avere importanti ripercussioni sul piano esistenziale e psicologico. Ne sono ben consapevoli gli operatori dei centri SM che in tutt’Italia si confrontano quotidianamente con la realtà di tante persone la cui vita è stata scombussolata da una diagnosi di SM. Non è un caso se proprio una di queste strutture – il Centro SM di Gallarate – sia stato protagonista di una delle prime esperienze in Italia dell’impiego della cartella narrativa nella pratica clinica. Un’esperienza accolta con entusiasmo dai pazienti e dagli stessi operatori che ha portato a compiere un passo ulteriore: condividere ed approfondire questa esperienza avviando un percorso formativo specifico per il personale sanitario dei centri SM. Realizzato con il patrocinio di OMNI Network e Simen, il progetto prende il via sabato 21 settembre con una giornata di studio [1] che affronterà aspetti teorici e applicativi della medicina narrativa.

Continua a leggere su Omni – Il Giornale della Medicina Narrativa Italiana [2]