- Galileo - https://www.galileonet.it -

L’acceleratore di particelle erede di Lhc è troppo costoso

Pare che Lhc [1] abbia un po’ deluso le aspettative: dopo il bosone di Higgs  [2]trovato nel 2012, infatti, l’acceleratore di Ginevra non ha scoperto molte altre particelle. Questo fatto, unito alla scarsità di finanziamenti, sta costringendo i fisici a rivedere al ribasso i progetti per il futuro della ricerca nel settore. E così il 7 novembre scorso a Ottawa l’International Committee for Future Accelerators (Icfa) ha approvato un nuovo piano per la realizzazione in Giappone dell’acceleratore lineare [3] di particelle: l’International Linear Collider (Ilc) avrà una potenza di 250 gigaelettronvolt (GeV) e sarà lungo 13 chilometri. Il progetto originale prevedeva 500 GeV e 33,5 km.

Continua a leggere su Wired.it [4]