- Galileo - https://www.galileonet.it -

Trapianto di testa su un cadavere? Difficile che avvenga su una persona viva

In passato su una scimmia. Ora su un cadavere. E in un futuro imminente sulle persone vive. È l’ultima di Sergio Canavero [1], il medico torinese che da anni racconta di voler eseguire un trapianto di testa. E questa volta torna in scena affermando di averlo fatto su un cadavere. Secondo Canavero, infatti, il suo team di scienziati ha eseguito con successo un trapianto di testa su un cadavere: più precisamente, sarebbe riuscito a ricollegare la colonna vertebrale, i nervi e i vasi sanguigni. E come se non bastasse, precisa il medico, questo intervento chirurgico sarebbe stato svolto dalla sua equipe in appena 18 ore. Il primo trapianto su cadaveri umani è stato portato a termine con successo. E il prossimo passo, che sarà su un essere umano vivente, è imminente”, avrebbe riferito il medico durante una conferenza stampa a Vienna, secondo [2] il giornale The Telegraph, precisando che i suoi prossimi risultati saranno pubblicati a breve.

Continua a leggere su Wired.it [3]