- Galileo - https://www.galileonet.it -

I fitness tracker aiutano ad assistere i pazienti dopo la chirurgia

Share this:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • [1] 

Basta uno sguardo al polso. Grazie ai fitness tracker, oggi, conoscere con accuratezza le prestazioni fisiche della propria giornata è più che mai immediato. Quanti chilometri abbiamo percorso, quante calorie consumate, quanti passi fatti. Un vantaggio che i ricercatori dell’Università di Pittsburgh hanno applicato ai pazienti oncologici sottoposti a operazione chirurgica: secondo i risultati della ricerca, un maggiore numero di passi durante il ricovero – misurati tramite Fitbit – corrisponde a un minore rischio di riammissione in ospedale a 30 e 60 giorni di distanza dalla prima dimissione. Un risultato che dimostra come monitorare in tempo reale l’attività fisica del paziente possa rientrare nelle comuni pratiche di assistenza clinica. Lo studio [2] è stato pubblicato su Annals of Behavioral Medicine.

Continua a leggere su Medicinadigitale.it [3]


Share this:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • [1]