- Galileo - https://www.galileonet.it -

Occhi in su, sono le notti delle Geminidi

Share this:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • [1] 

È proprio periodo di desideri. E se al Natale [2] mancano ancora 12 giorni, la pioggia di stelle cadenti [3] delle Geminidi è davvero alle porte. Come ogni dicembre [4], infatti, lo spettacolo dello sciame meteorico [5] delle Geminidi animerà il cielo notturno, e vedrà il suo picco nella notte tra 13 e 14 dicembre. Nemmeno la Luna, sottile falce in fase calante, ne disturberà la visione.

Con le Perseidi [6] di agosto che sono state in parte oscurate dalla luce riflessa del nostro satellite naturale, “le Geminidi – secondo Bill Cooke del Meteoroid Environment Office della Nasa [7] – saranno la migliore doccia di quest’anno”, con avvistamenti fino a 120 meteore all’ora nei nostri cieli.

Anche se prendono il nome dalla costellazione dei Gemelli (Gemini, appunto) da cui sembrano irradiarsi, le Geminidi non sono altro che il frutto del passaggio della Terra attraverso la scia di polveri generata dall’asteroide 3200 Phaethon  [8]nella sua orbita intorno al Sole: entrando nell’atmosfera terrestre i detriti spaziali prendono fuoco lasciando una lunga ed evidente scia luminosa.

Lo sciame meteorico sarà visibile anche la notte prima e quella dopo rispetto al picco, ma l’intensità del fenomeno sarà decisamente inferiore. Uno spettacolo che, dicono gli esperti, sarà più evidente nell’emisfero settentrionale del pianeta e non saranno necessari strumenti particolari per l’osservazione. Basterà rivolgere gli occhi al cielo, meglio se lontano dai grandi centri urbani.

E se le condizioni meteo saranno avverse? Potrete assistere alla pioggia meteorica (certo, molto meno romantico e comodo vista la differenza di fuso orario) dal sito della Nasa [9], in diretta a partire dal tramonto del 13 dicembre dall’Osservatorio del Marshall Space Flight Center della Nasa a Huntsville, in Alabama.

Via: Wired.it [10]


Share this:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • [1]