- Galileo - https://www.galileonet.it -

L’inverno è arrivato, simulato in laboratorio il clima di Game of Thrones

Tempeste di ghiaccio e climi torridi. Sappiamo bene che nel fantastico mondo di draghi, re, regine della fortunata serie diGame of Thrones [1] le stagioni [2] sono anomale, e più precisamente imprevedibilmente molto lunghe, dove estati e inverni possono durare anche anni. E ora, per esplorare questo mondo e svelare come il clima possa influenzare l’evoluzione della trama, arriva una pubblicazione [3], apparsa su una rivista inventata per l’occasione (si chiama Philosophical Transactions of the Royal Society of King’s Landing), firmata dai ricercatori delle università di Bristol, Cardiff e Southampton con lo pseudonimo Samwell Tarly (uno dei personaggi della saga delle Cronache del ghiaccio e del fuoco cui si è ispirata la serie) che hanno utilizzato un modello matematico per simulare esattamente il clima [4] del mondo del Trono di Spade e riprodurre così le stagioniparticolarmente lunghe della serie [5].

Continua a leggere su Wired.it [6]