A regola d’arte

    Villa Caldogno (Vicenza) 

    Umberto Curi, Cristina Donà, Pia Pera, Massimo Piattelli Palmarini,
    Silver, Paolo Ulian

    Dialoghi, Musica, Danza, Cinema, Degustazioni, Laboratori tra scienza, design, filosofia e musica

    Che cos’hanno in comune Lupo Alberto e la cura del giardino? La filosofia dell’amore e la musica rock? La forma degli oggetti e il linguaggio della scienza?

    Scienza, Design, Giardino e Amore: dal 16 al 18 aprile, nella palladiana Villa Caldogno a Vicenza, si terrà la Rassegna “A Regola d’Arte. Il piacere di saper fare tra scienza, tecnologia e cultura”.

    Tema della Rassegna la riscoperta dell’incontro tra sapere e saper fare, tra cultura e competenza manuale.

    Scienziati, designer, filosofi, autori di fumetti, musicisti e scrittori saranno chiamati a coppie a dialogare tra loro e con il pubblico; concerti, danza e proiezioni cinematografiche animeranno Villa Caldogno nelle varie serate; ‘laboratori aperti’ offriranno a grandi e piccini la possibilità di esplorare il ‘piacere di far bene le cose’ sotto la guida di maestri autorevoli; e per concludere dolci degustazioni.

    Ospiti: inaugureranno la Rassegna dialogando su Scienza e Design a Regola d’Arte il fisico e scienziato cognitivo Massimo Piattelli
    Palmarini e il designer Paolo Ulian; si confronteranno su Il Giardino a Regola d’Arte la scrittrice ed esperta di giardini Pia Pera e Silver, creatore di Lupo Alberto; concluderanno Umberto Curi, Storico della filosofia e la cantautrice Cristina Donà con l’incontro L’Amore a Regola d’Arte.

    In apertura alla Rassegna, venerdì 16 aprile Danza a Regola d’Arte
    con la Compagnia Blu mentre la serata si concluderà con A Regola DJ, DJ night in Villa con Enea DJ.

    Sabato 17 aprile grandi e piccini potranno partecipare ai Laboratori
    a Regola d’Arte: giardinaggio, fumetti, biologia e sculture con i tappi per sperimentare in prima persona il gusto di saper fare. Sempre sabato 17 aprile ad introdurre il dialogo sul Giardino, il quartetto di violoncelli Tetrachordcelloquartet eseguirà musiche di Battisti, Čajkovskij, Beatles, Bach, Bizet ne “Il Giardino della Musica”.

    Domenica 18 aprile sarà dedicata al Gusto e all’Amore con la
    proiezione di Totalmente, teneramente, tragicamente, le più belle
    scene d’amore della storia del cinema a cura di Alberto Brodesco. Dopo l’incontro sul tema dell’Amore la Rassegna si chiude in dolcezza con L’Amore per il Gusto, laboratorio-degustazione di cacao a cura dell’Università del Caffè di Trieste.

    In occasione della Rassegna sarà inoltre organizzata la mostra Il
    Vivaio a Regola d’Arte: cataloghi e medaglie tra ‘800 e ‘900, a cura di Elena Macellari e Federico Maniero. Inaugurazione giovedì 15 aprile ore 18.00, con una conversazione sul collezionismo botanico, Biblioteca Internazionale La Vigna, contrà Porta Santa Croce 3, Vicenza.

    Mostra visitabile fino al 14 maggio negli orari di apertura della
    Biblioteca. www.lavigna.it

    La rassegna vuole concentrare l’attenzione sulla riscoperta dei saperi
    pratici, sul loro rapporto con la cultura ed il territorio, sul ‘gusto
    di far bene le cose’ in ogni campo, dalla tecnologia fino agli affetti
    familiari.

    Le discussioni sullo sviluppo e l’innovazione rischiano talvolta di rimanere astratte, trascurando la dimensione del rapporto tra ‘sapere’ e ‘saper fare’, tra conoscenza e abilità manuale. Un tema di particolare rilevanza per il territorio e la sua ricca tradizione, fatta anche di saperi pratici e incorporati in manufatti conosciuti a livello
    internazionale. Basti ricordare quanto fu prezioso, per uno scienziato come Galileo, attingere all’esperienza manuale dei ‘peritissimi artefici’ (come lui li chiamava) dell’Arsenale di Venezia.

    La gratificazione di una ‘cosa ben fatta’ (“a regola d’arte”, si dice non a caso), come ben sa chiunque si sia cimentato in un’attività manuale, è fonte di soddisfazione che va al di là della stessa ricompensa monetaria.

    Programma e informazioni dettagliate sul sito www.aregoladiarte.it

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here