Giornale di scienza - 24 giugno 2017 - Redazione | Contatti | Pubblicità
Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Fascination of plants day

18 maggio @ 8:00 - 21 maggio @ 17:00

Dal laboratorio-mostra sulla storia del frumento all’analisi al microscopio dei pollini nel miele, dalla certificazione delle varietà di caffè e nocciola alle visite guidate nei parchi di Lama Balice a Bari e La Mandria a Torino. Il Consiglio nazionale delle ricerche partecipa al ‘Fascination of plants day’, indetto dall’ European Plant Science Organisation (EPSO) per far conoscere le piante in tutti i loro aspetti. Qui di seguito gli eventi in programma, il cui calendario  completo è consultabile sul sito del Dipartimento di scienze bio agroalimentari del Cnr (Disba-Cnr).

A Milano presso l’Istituto di biologia e biotecnologia agrarie (Ibba-Cnr) (via Corti, 12): ‘Andare al nocciòlo del problema’ conferenza che partendo dalla varietà utilizzata per la famosa crema tocca temi quali biodiversità, nutrizione, tracciabilità, certificazione, DNA e barcoding (19 maggio, ore 14.00-17.30, 20 maggio 14.00-16.30, referente Diego Breviario); ‘Agricoltura e scienza’ è un dibattito fra liceali sull’utilità delle scoperte per il miglioramento genetico dei raccolti (20 maggio, 10.00-12.00, referente Alessandro Vitale). Tra i laboratori: ‘Mani in pasta’ dedicato alla storia del frumento (19 maggio, 14.00 – 17.30; 20 maggio 15.30-17.30 referente Aldo Ceriotti), ‘Lo spazzino dell’acqua’ sulla funzione delle piante depuratrici (20 maggio, ore 14.00-16.30, referente Silvana Castelli), la ‘Seconda vita dei rifiuti’ che dimostrerà come ricavare prodotti utili dagli scarti alimentari (19 maggio, 14.00-17.30, referente Silvana Castelli). Come si estrae il DNA da un frutto lo si apprenderà ‘Con il DNA nel piatto’ (19 maggio, 14.00-17.30; 20 maggio, 15.30-17.30; referenti Bianca Castiglioni e Paola Cremonesi); ‘Dal miele ai fiori’ per osservare con il microscopio le forme dei pollini (20 maggio, 15.30-17.30, referenti Silvia Gianì e Laura Morello); ‘Scopriamo insieme da quale fiore viene il tuo miele’ per cogliere nella matrice zuccherina le tracce dei fiori visitati dalle api (19 maggio, 14.00-17.30, referenti Silvia Gianì e Laura Morello); ‘Trova il mutante’ come l’attività dei genetisti può rendere più nutriente un fagiolo (19 maggio 14.00-17.30; 20 maggio 14.45-17.00, referente Eleonora Cominelli); ‘Piccolo ma intrigante’: si proverà ad estrarre l’olio dal seme della Camelina sativa (19 maggio 14.00-17.30; 20 maggio 14.45-17.00, referente Remo Reggiani). Anche i cianobatteri sono in grado di crescere utilizzando unicamente la luce del sole, come illustrato nella mostra ‘CYAO: il cianobatterio che colora i pesci’, evento organizzato insieme all’Istituto di biofisica (19 maggio 14.0017.30; 20 maggio 14.45-17.00, referenti Anna Paola Casazza e Stefano Santabarbara). Trasformarsi in Sherlock Holmes del caffè sarà possibile grazie all’Istituto per lo studio delle macromolecole (Ismac-Cnr) con ‘Alla ricerca della verità tra le varietà del caffè’ (19 maggio ore 14.00-17.30; 20 maggio 14.00-16.30, referente Laura Ruth Cagliani).

A Torino con la mostra ‘Contatti sotterranei: radici e funghi!’ organizzata presso la Biblioteca civica ‘Cesare Pavese’ (Via Candiolo 79), si scoprirà come un fungo, cioè un corpo fruttifero, sia in realtà un organismo microscopico multiforme e articolato (15-27 maggio, referenti Marina Ciuffo, Piero Caciagli, Marta Vallino). Inoltre, con il ‘Laboratorio nel Parco’ presso il Centro Visite Cascina Brero nel Parco Naturale La Mandria i ricercatori aiuteranno il pubblico ad investigare le piante, ottenere i colori naturali, guardare al microscopio ottico le foglie e conoscere il rapporto tra piante e virus (21 maggio ore 12.30-18.30, referenti Marta Vallino, Valeria Bianciotto, Stefano Camanni)

A Bologna: conferenza, stand, mostra e proiezione dedicati ai ‘Composti volatili come strumento olfattivo delle piante’ a cura dell’Istituto di biometeorologia (Ibimet-Cnr) che spiegheranno la funzione di comunicazione di messaggi chimici dei VOC (Università, Orto botanico e aula B, via Fanin 42, 20 maggio ore 10.00-17.00; 21 maggio 10.00-13.00; referente Francesca Rapparini).

A Portici (Napoli) all’Istituto di bioscienze e biorisorse (Ibbr-Cnr), ‘La biodiversità vegetale incontra le biotecnologie’, un percorso tra variabilità genetica e manipolazioni in vitro di tessuti vegetali, (20 maggio, ore 10.00-19.00, referente Stefania Grillo).

In Puglia, a Molfetta presso Palazzo Turtur , si parlerà delle  ‘Praterie sommerse di Posidonia oceanica come bioindicatori della salute del mare’: saranno proiettati video e sarà disponibile un laboratorio per osservare al microscopio ottico il plancton marino o per estrarre il DNA dalla frutta (18 maggio, ore 9-21, referente Maddalena de Virgilio).

A Bari il ‘Fascination of Plants Day’ prevede laboratori didattici, all’interno del Parco di Lama Balice, dedicati a ‘Biodiversità, parassiti e coltura in vitro’ e visite guidate nel Parco, attività curate dall’Istituto per la protezione sostenibile delle piante (Ipsp-Cnr) (18, 19 e 20 maggio, 09.00-13.00; referente Loredana Barbarossa); inoltre sarà possibile ammirare una mostra di fotografie che hanno come soggetto le piante, a conclusione del workshop fotografico “Il Fascino delle Piante” (referente Fabrizio Cillo). Domesticazione delle piante, esposizione di fiori e frutta e semi, visita alla Banca dei semi, estrazione del DNA nell’appuntamento ‘Conoscere, conservare e utilizzare la biodiversità delle piante’ a cura dell’Istituto di bioscienze e biorisorse (Ibb-Cnr) (18 maggio, 9.30-13.00, referente Gabriella Sonnante).

Infine, Palazzo dei Celestini a Lecce (via Umberto I) farà da cornice al workshop ‘Importanza delle piante in un pianeta affollato’ con relativa mostra e percorso storico-botanico presso la Villa Comunale; l’organizzazione è dell’Istituto di scienze delle produzioni alimentari (Ispa-Cnr) (18 maggio 9-12.30, referente Angelo Santino).

Dettagli

Inizio:
18 maggio @ 8:00
Fine:
21 maggio @ 17:00
Tag Evento:
, ,