Arrivano i robot per il sesso, cosa accadrà

Wired logo

Scrivono articoli e poesie. Guidano automobili. Eseguono operazioni chirurgiche. E fanno anche l’amore: i robot del sesso sono già tra noi, e grazie alle innovazioni nell’ambito della meccanica, dell’elettronica e dell’intelligenza artificiale, stanno diventando sempre più realistici, sofisticati e popolari. Tanto che, secondo le stime di Ian Pearson, futurologo e politico britannico, entro il 2050 gli esseri umani avranno più rapporti sessuali con robot che tra di loro (per le donne, il turning point sarebbe addirittura ancora più vicino, previsto per il 2025). Un’altra spia che ne indica la pervasività è la notizia che, a febbraio scorso, nel Regno Unito è stato aperto “il primo bordello con bambole robotiche”, i cui clienti – dice il claim –“non si preoccupano se le bambole sono state usate prima di loro”. La Francia ha seguito a ruota: a Parigi è stato inaugurato un altro club che offre ai propri clienti i servizi di bambole in silicone, lingerie e transistor, permettendo loro di scegliere tra quattro modelli che differiscono per forma, colori e dimensioni.

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here