A Roma i vincitori del Wildlife Photographer of the Year

Si intitola Essence of elephants ed è lo scatto del sudafricano Greg du Toit che ha vinto la 49esima edizione del Wildlife Photographer of the Year, il concorso indetto dal Natural History Museum di Londra e da Bbc Wildlife Magazine che premia le più suggestive fotografie naturalistiche dell’anno. Le 100 più belle immagini del 2013 vincitrici nelle 18 categorie saranno esposte dal 22 novembre al 6 gennaio 2015 al Museo Civico di Zoologia di Roma.

Gli elefanti africani della Nothern Tuli Game Riserve, in Botswana, sono solo un esempio delle sorprendenti meraviglie della natura ritratte dai fotografi di 96 paesi del mondo che hanno partecipato alla competizione. Tra le immagini esposte, la spettacolare eruzione del vulcano russo Plosky Tolbachik ripresa da un elicottero, gli spettrali alberi semisommersi nel lago Kariba, tra Zambia e Zimbabwe, e l’imponente Presidente, la sequoia gigante californiana di 3200 anni, 75 metri di altezza e due milioni di foglie che ha richiesto 126 fotogrammi per poter essere immortalata per intero. La mostra non è solo un’occasione per ammirare l’abilità (e la pazienza) dei fotografi partecipanti. La speranza degli organizzatori infatti è che possa sensibilizzare i visitatori sul delicato rapporto tra uomo e natura.

La mostra Wildlife Photographer of the Year è stata promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica – Sovrintendenza Capitolina, con l’organizzazione di Zètema Progetto Cultura e distribuita in Italia da Pas Events. Resterà aperta tutti i giorni (lunedì escluso) dalle ore 9 alle ore 19.

Riferimenti: Museo Civico di Zoologia

Credits immagine di copertina: Greg du Toit, Essence of Elephants / Wildlife Photography of the Year 2013