Battuto il record del genoma più piccolo

Appartiene a un batterio che vive in simbiosi nelle cellule degli insetti. Il suo Dna è formato solo da 160 mila paia di basi

  •  
  •  
  •  

Un gruppo di lavoro, nato dalla collaborazione tra l’Università dell’Arizona e ricercatori giapponesi,  ha individuato il più piccolo genoma esistente in un organismo cellulare. Si tratta del genoma di un piccolissimo batterio che vive in  uno stato di simbiosi dentro speciali cellule di piccoli insetti.

Lo studio, pubblicato su Science,  ha preso in esame i batteri cosiddetti Carsonella ruddii che presentano un numero molto basso di geni per ogni cellula. Il suo genoma, recentemente sequenziato,  è un terzo del più piccolo genoma cellulare precedentemente individuato. Il microrganismo ha solo 159.662 paia di basi di Dna e 182 geni che codificano proteine. Si tratta di un caso di evoluzione non comune. La scoperta è stata del tutto inattesa, considerando che numerosi geni sono necessari affinché una cellula riesca a svolgere il suo lavoro.

Anche se il batterio vive in simbiosi con la cellula ospitante, grazie alla quale riesce a sopravvivere, per i ricercatori è stata una sorpresa scoprire che in natura esistesse un genoma di così piccole dimensioni, perché il batterio è privo di geni considerati finora assolutamente necessari. Spiegare come ciò sia possibile aiuterà a capire più in profondità il modo in cui le cellule lavorano. (f.i.)


  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *