L’incredibile danza notturna dei delfini bioluminescenti

danza delfini bioluminescenti

Non solo sifonofori, gamberetti, calamari o meduse. In acqua, al buio, potrebbe capitare di veder accendersi anche i delfini. Così è stato per il fotografo Patrick Coyne, che al largo delle coste di Newport Beach, in California, è riuscito a immortalare alcuni delfini bioluminescenti, in quella che ha definito su Instagram come “la notte più magica della sua vita”.

Visualizza questo post su Instagram

Last night was truly one of the most magical nights of my life. Capt. Ryan @lawofthelandnsea of @newportcoastaladventure invited me along to capture rare video of Dolphins swimming in bioluminescence. The first time I saw this actually filmed was a few months back while watching a Night on Earth documentary on Netflix. The second I saw that footage it became a dream of mine to one day capture something similar and that’s exactly what we did. This was by far the most challenging video I’ve shot for a number of reason. For starters the bioluminescence has sweet spots to where it shows up and then fades away so while on the water it’s impossible to just find it. Not only that but actually finding any type of animal in pitch black is just so ridiculously hard. Conditions have to be absolutely perfect for the bioluminescence to show up and to have an animal swim through it so we can film it. On top of all that just trying to nail the focus at such a wide aperture with something moving in the water was a nightmare. We were out for a few hours and on our final stretch back we finally had 2 Dolphins pop up to start the incredible glowing show. A few minutes later and we were greeted by a few more which was insane. I’m honestly still processing this all and I can’t thank @newportcoastaladventure enough for having me out because without them none of this would be possible. Be sure to check our their edit from last night as well! I hope you all enjoy this video. ——————————————————————————— Shot on a Sony a7Sii with a Rokinon 35mm Cine DS T1.5 Len. Shutter speed: 1/50 Aperture T2 ISO 80,000

Un post condiviso da Patrick Coyne (@patrickc_la) in data:

Quell’”incredibile spettacolo luminoso”, come lo racconta Coyne, è in realtà uno spettacolo col trucco, perché i delfini non brillano di luce propria. A illuminarsi è piuttosto il fitoplancton che incontrano lungo il percorso: piccole alghe, organismi unicellulari con “piccoli attacchi di panico luminosi” emessi appunto quando sono spaventati, come li descrive su twitter la Rebecca R. Helm University of North Carolina Asheville.

Questi piccoli attacchi di panico altro non sono che manifestazioni del fenomeno della bioluminescenza, un processo chimico attraverso il quale vengono generati lampi di luce, uno strumento di comunicazione alquanto comune negli abissi. E a ben vedere, già osservato in passato anche per i delfini, con le stesse modalità, per esempio al largo delle coste australiane come mostra questo video.

Ma la bioluminescenza, come quella della alghe dinoflagellate che fanno brillare i delfini, è in pericolo, raccontava appena pochi giorni fa Vanessa Pirotta della Macquarie University su The Conversation. Che ricorda: così come l’inquinamento luminoso è una minaccia per gli ecosistemi terrestri lo è per quelli marini, perché la troppa luce – delle città costiere e dell’intenso traffico marino – può alterare metabolismo, migrazione e ritmi circadiani degli animali. E nel caso degli organismi bioluminescenti rischia di mandare in tilt il loro sistema di produzione luminosa, rendendolo meno efficiente, e mettendo in pericolo il loro stesso modo di comunicare con il mondo marino. “Lo spettacolo dei delfini che brillano dovrebbe ricordarci il nostro bisogno di conservare le oscurità che ci sono rimaste”, conclude Pirotta.