Elena Cattaneo e altre donne di scienza ai confini dell’ignoto

Al via “Scienza, ultima frontiera”, rassegna promossa dal comune di Brugherio che quest'anno è tutta al femminile. Testimonial e ispiratrice del programma, la scienziata Elena Cattaneo

elena cattaneo
  • 93
  •  
  •  

È tutta al femminile la quinta edizione di “Scienza, ultima frontiera”, rassegna di incontri con personaggi scientifici di punta del nostro paese promossa dall’amministrazione comunale di Brugherio, cittadina fra l’hinterland milanese e la Brianza. Testimonial d’eccezione, e ispiratrice del programma, Elena Cattaneo, senatrice a vita per meriti scientifici e brugherese di nascita. Venerdì scorso, in anteprima, la scienziata che studia da decenni la Corea di Huntington ha incontrato il pubblico riunito presso la Biblioteca comunale (via Italia 27), dove è allestita fino al 4 novembre la mostra di design “Secondo nome: Huntington”. Al suo fianco Maria Grazia Fusi, vicepresidente di Huntington Italia onlus, l’associazione che dà voce e malati e familiari e li supporta stimolando la ricerca e le migliori soluzioni per alleviarne la vita quotidiana.

Scienziate al Top

La rassegna promossa da Elena Cattaneo si aprirà ufficialmente venerdì 26 ottobre, presso l’auditorium comunale e, novità di quest’anno, potrà essere seguita in diretta streaming. A parlare sarà l’immunologa Antonella Viola, vincitrice di un consistente finanziamento per le sue ricerche sulla lotta al cancro all’Università di Padova. Un tema di grande attualità, come testimonia l’assegnazione del premio Nobel per la medicina 2018 a James Allison e Tasuku Honj per le loro ricerche sul ruolo del sistema immunitario nella lotta ai tumori. Viola è anche impegnata in prima persona nella divulgazione e nella lotta alla pseudo-scienza.

Il 9 novembre sarà il turno dello spazio con una scienziata che ha dedicato alla nostra stella tutta la sua carriera di ricerca e di insegnamento e che ha collaborato alla missione Solar Orbiter: la fisica Ester Antonucci dell’INAF di Torino. Il venerdì successivo, 16 novembre, si percorrerà invece una delle frontiere cruciali dei nostri tempi: il riscaldamento della Terra con la climatologa del CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) di Torino Elisa Palazzi. Le sue ricerche sul campo riguardano soprattutto il clima montano, con la riduzione dei ghiacciai, preziosissime riserve di acqua. Le montagne sono come delle sentinelle sul clima futuro: è lì che si possono trarre indicazioni scientifiche e fare un po’ di chiarezza su evoluzione del clima, biodiversità, disponibilità di acqua.

Venerdì 26 ottobre si parlerà di universo con due esperte di fama mondiale: Patrizia Caraveo, astrofisica, studiosa di stelle di neutroni e di universo gamma. Con lei ci sarà una scienziata che il Time ha incluso nell’elenco delle 100 persone più influenti al mondo del 2017 e Nature tra i migliori 10 scienziati al mondo: Marica Branchesi, del Gran Sasso Science Institute. La sua ricerca sulle onde gravitazionali ha unito due mondi scientifici diversi: l’astronomia osservativa e la fisica sperimentale, aprendo così la strada a un’astronomia “multi-messaggero” che può portarea nuove e decisive scoperte sul nostro universo.

Infine, a chiudere la rassegna promossa da Elena Cattaneo, il 30 novembre, sarà una studiosa dell’Università di Bologna impegnata nel campo delle lingue antiche, Silvia Ferrara, vincitrice di un Erc Grant. I suoi studi sulle scritture del passato ad oggi non ancora decifrate, aiutano a ricostruire il processo con cui l’umanità ha creato la scrittura, l’invenzione più rivoluzionaria della storia, che ebbe almeno tre “focolai” oltre alla Mesopotamia.

Appuntamento in biblioteca e on line

Gli incontri saranno introdotti e moderati da Ermanno Vercesi, responsabile della Biblioteca e organizzatore insieme a Elena Cattaneo della rassegna. L’Auditorium comunale si trova in via San Giovanni Bosco 29: l’accesso è libero fino a esaurimento posti. La sala aprirà alle 20:15 e gli incontri inizieranno alle ore 21. Per chi non potesse partecipare, sul canale YouTube della Biblioteca di Brugherio sarà disponibile la diretta streaming delle serate, nonché la possibilità di rivederle successivamente o di andarsi a (ri)vedere anche le precedenti edizioni della rassegna.

Articoli correlati


  • 93
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *