Giappone, il cambio di imperatore causerà un nuovo millennium bug

Wired logo

pixabay

La notte tra il 30 aprile 2019 e il 1 maggio 2019 potrebbe manifestarsi un altro millennium bug in Giappone, stavolta non collegato all’inizio di un nuovo millennio, ma alle dimissioni dell’imperatore, che avverranno proprio in questa data. Si tratta di un elemento apparentemente bizzarro, spiegato dal fatto che il calendario giapponese divide le ere per ciascun regno di un imperatore – come dire che un’epoca è contraddistinta da un determinato regnante, invece che da una scansione temporale fissa. In questo modo, oltre al cambio di secolo, o di millennio, anche il cambio di regno può generare un difetto informatico (un bug) che coinvolge i sistemi di elaborazione di dati, dai computer a elaboratori più grandi.

Continua a leggere su Wired.it

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here