Negli Usa è stato approvato il primo farmaco specifico per la depressione post partum

Il brexanolone deprime l’attività neuronale diminuendo entro 48 ore ansia e depressione nelle neo-mamme. L’infusione però è costosa e richiede il ricovero

pixabay
  • 4
  •  
  •  

La Food and Drug Administration (Fda) statunitense ha appena approvato l’utilizzo del brexanolone, il primo farmaco specifico per la depressione post-partum. Una tappa storica nel trattamento di quella che è una condizione seria che molte donne (una su sette secondo le ultime stime) vivono dopo la nascita di un figlio, e che nei casi più gravi può mettere in pericolo l’incolumità di mamma e bambino. I risultati degli studi clinici hanno convinto gli esperti della Fda: il brexanolone è efficace e agisce in fretta. Tuttavia l’infusione prolungata può avere effetti collaterali e richiede il ricovero in una struttura medica.

Continua a leggere su Wired.it

Articoli correlati


  • 4
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *