Se l’orologio biologico è sfasato, aumenta il rischio di disturbi dell’umore

Secondo un nuovo studio scozzese le alterazioni dell’orologio biologico possono predisporre le persone a un maggior rischio di disturbi dell’umore, come la depressione

Wired logo
  • 3
  •  
  •  

Se il nostro orologio interno è sballato, lo sarà anche il nostro umore. È questa la conclusione a cui sono giunti i ricercatori scozzesi dell’Università di Glasgow, che nel loro studio, appena pubblicato su Lancet Psychiatry, dimostrano che nei periodi in cui il ritmo circadiano è sfasato, a causa per esempio di turni di lavoro sballati o stili di vita errati, siamo più inclini a sviluppare depressione, disturbo bipolare o altre alterazioni dell’umore.

Continua a leggere su Wired.it

Articoli correlati


  • 3
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *