Sui social network la tua privacy è a rischio, anche se non sei iscritto

Non basta non avere un profilo o cancellarsi da queste piattaforme: i post degli amici rendono possibili previsioni accurate sulle attività future anche di un utente non iscritto. Così la privacy diventa un fatto collettivo

Wired logo
  • 2
  •  
  •  

Su Facebook e Twitter la propria privacy può essere a rischio. Anche se non si è iscritti a questi social networkIl potenziale danno arriverebbe, un po’ come il fumo di seconda mano, dai post degli amici attivi su questi social. A mostrarlo, oggi, uno studio di tre ricercatori dell’università del Vermont, negli Stati Uniti, e di Adelaide, in Australia. I ricercatori svelano come non sia sufficiente non iscriversi su queste piattaforme o rimuovere il proprio profilo. Anzi: la presenza di post o tweet di amici fa sì che gli strumenti matematici possano prevedere gli incontri e le attività future di chi non è iscritto con un’elevata precisione. I risultati sono pubblicati su Nature Human Behavior.

Continua a leggere su Wired.it

Articoli correlati


  • 2
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *