Un tatuaggio per rilevare il tasso alcolico

Dopo il braccialetto, arriva anche il tatuaggio anti-alcool. Lo raccontano in uno spot pubblicitario due studenti della Miami Ad School, Divya Seshadri e Meghan D. O’Neill, che hanno messo a punto Safe stamp, un “microchip piatto che, incollato sulla pelle come un tatuaggio, rilascia una piccola corrente elettromagnetica che attrae ioni dal sudore. La condensazione del sudore sul chip permette di misurare il contenuto di alcool”, come spiega lo stesso Seshadri.

Il tatuaggio ha la caratteristica di cambiare colore, virando sul blu (appena lo si applica è giallo), quando rileva un tasso alcolemico superiore a quello consentito. E si serve di una tecnologia già utilizzata in alcuni test per il controllo della glicemia nei soggetti diabetici. Uno dei punti di forza del dispositivo è il prezzo: dovrebbe costare solo un dollaro, e quindi potrebbe essere adottato da bar, discoteche e locali notturni per prevenire più efficacemente gli incidenti stradali dovuti all’abuso di alcool.

Credits immagine: Kompania Piwowarska via Compfight cc
Via: Wired.it

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here