Anziani, muoversi anche in casa potrebbe migliorare la memoria

Camminare e sbrigare le faccende domestiche: secondo uno studio questi semplici movimenti potrebbero avere un effetto protettivo contro il declino cognitivo. I consigli dell'esperto sui migliori esercizi

Repubblica - logo
  • 7
  •  
  •  

FARE la spesa, occuparsi del giardino, camminare: queste semplici azioni, ripetute regolarmente, potrebbero anche aiutare a mantenere una buona memoria quando si è anziani. A mostrarlo è uno studio, guidato dalla Rush University Medical Center a Chicago, che svela come muoversi un po’ di più, anche in casa, potrebbe avere un effetto protettivo, per il cervello, contro il declino cognitivo e la demenza. La ricerca è pubblicata su Neurology, la rivista dell’American Academy of Neurology. Ecco i risultati e quali sono i movimenti indicati per contrastare l’invecchiamento del cervello.

Continua a leggere su Repubblica.it

Articoli correlati


  • 7
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *