CAR-T contro i linfomi, è possibile anticipare il trattamento?

Una sperimentazione internazionale, cui partecipa anche l'Italia, studierà l'efficacia di una terapia a base di CAR-T in pazienti con linfoma già dopo il fallimento della prima linea di terapia

Repubblica - logo
  • 3
  •  
  •  

Anche Torino è protagonista della ricerca su CAR-T. Mentre da un lato si attende la commercializzazione delle terapie già approvate (due quelle a base di CAR-T) procedono le sperimentazioni per capire come, quando e quali sono le caratteristiche per rendere più efficace e sicura quella che gli esperti hanno più volte definito l’ultima frontiera dell’immunoterapia contro i tumori. E nel capoluogo piemontese da un lato si procede testando l’efficacia di nuovi prodotti CAR-T contro i linfomi (un possibile terzo prodotto per i linfomi a grandi cellule B, noto come JCAR017), dall’altro si guarda al futuro per capire se sarà possibile trattare i pazienti prima, sperando così di migliorare gli esiti del trattamento.

Continua a leggere su Repubblica.it

Articoli correlati


  • 3
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *