Ecig, trovate tracce di metalli tossici nei dispositivi

Secondo uno studio della Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health le srpentine di riscaldamento dei dispositivi delle e-cig perderebbero livelli potenzialmente pericolosi di metalli come piombo, nichel, cromo e manganese

Wired logo
  • 8
  •  
  •  

La bufera sulle e-cig sembra non finire mai. Questa volta, a far discutere è la possibilità di un pericolo per la salute rappresentato da quantità significative di metalli tossici, come il piombo, contenute nelle bobine di riscaldamento dei dispositivi. A lanciare l’allarme è stato uno studio dei ricercatori della Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health, che raccontano sulla rivista Environmental Health Perspectives di aver esaminato 56 dispositivi e di aver scoperto che la maggior parte creava un vapore contenente livelli potenzialmente pericolosi di piombo, cromo, manganese e nichel.

Continua a leggere su Wired.it

Articoli correlati


  • 8
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *