Epigenetica: un documentario italiano vince il Raw Film Festival Award

(Credits: Mehmet Pinarci/Flickr CC)

È il primo documentario italiano sull’epigenetica: la scienza che studia le alterazioni del Dna che influenzano il fenotipo senza modificare il genotipo, e permettono agli esseri viventi di adattarsi rapidamente ai cambiamenti che subisce il loro ambiente. Parliamo di “Epigenetica. Come il nostro corpo memorizza il mondo” (Epigenetics. The memory of the world in our body), una pellicola del regista Paolo Turro che si è recentemente aggiudicata il premio come Best Student Documentary nel corso del RAW Science Film Festival Award di Los Angeles, importante rassegna focalizzata sulla comunicazione e la divulgazione scientifica.

Nato da un’idea di Giuseppe Testa (Ieo), Pino Macino (entrambi del Progetto Bandiera Epigenomica – EPIGEN) e Laura Zagordi (Civica Scuola di Cinema), il documentario ha sperimentato nuove forme di collaborazione unendo le competenze della Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti e degli scienziati che lavorano al Progetto Bandiera Epigenomica. Attraverso l’utilizzo di diversi giochi (lego, flipper, biliardo, origami, ecc.) il documentario si pone il duplice obiettivo di aiutare lo spettatore nell’assimilazione dei concetti base dell’epigenetica, ma anche di raccontare il mondo della scienza con un approccio diverso.

La premiazione del festival si è svolta presso i 20th Century Fox Studios, nello storico Zanuck Theater di Los Angeles, e in giuria ha visto la partecipazione del premio Oscar Mitchell Block e di due noti autori di science-fiction: David Brin e Kim Stanley Robinson. Durante la cerimonia sono intervenuti molti scienziati di fama mondiale, tra cui Kip Thorne (astrofisico, le sue teorie stanno alla base del film Interstellar), Stephen Wolfram (fisico delle particelle britannico) Naveen Jain (fondatore di Moon-Express, in corsa per vincere il Google Lunar X-Prize), Philip Lubin (vincitore del Nasa Innovative Advanced Concepts).

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here