Frodi scientifiche, chiesto il ritiro di 31 paper di un medico italiano

Un’indagine di Harvard ha svelato che 31 articoli scientifici di un noto medico italiano, Piero Anversa, contengono dati fraudolenti o manomessi. E non sarebbe la prima volta

Wired logo
  • 17
  •  
  •  

31 articoli scientifici. La produzione decennale di un laboratorio di ricerca. Tutti pubblicati su riviste di medio-alto impatto, e che hanno fruttato ai suoi autori cospicui finanziamenti e fatto nascere più di una startup. E che però, stando a quanto ha appena svelato un’indagine della Harvard Medical School e del Brigham and Woman’s Hospital, contengono dati falsificati manomessi. Un (ennesimo) caso di frode scientifica, insomma, che ci riguarda particolarmente da vicino: l’autore dei lavori in questione è Piero Anversa, medico di chiara fama, parmigiano di nascita ma trasferitosi quarant’anni fa negli Stati Uniti, dove ha lavorato nel campo delle cellule staminali e della rigenerazione del muscolo cardiaco. Ecco come sono andate le cose.

Continua a leggere su Wired.it

Articoli correlati


  • 17
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *