Il video vincitore di Dance Your Ph.D.

Alla fine, come promesso, il verdetto è arrivato. Erano arrivati in finale in dodici. Poi ne sono rimasti solo quattro. E alla fine è stato decretato un unico vincitore. La giuria del contest Dance Your Ph.D. 2014, organizzato e sponsorizzato da Science e Aaas, che chiama i dottorandi di tutto il mondo a raccontare la propria ricerca con coreografie e balletti divertenti, ha premiato Uma Nagendra, biologa vegetale alla University of Georgia, Athens, per il suo lavoro sull’effetto dei tornado sulle foreste, che spiega i meccanismi di recupero della natura dopo eventi catastrofici.

La città natale di Nagendra, New Orleans, è stata devastata dall’uragano Katrina nel 2005. Mentre gli abitanti erano impegnati nella ricostruzione di case e negozi, Nagendra si è chiesta come reagisse la natura a disastri naturali di grande portata. Dal momento che eventi distruttivi come gli uragani sono abbastanza rari, almeno rispetto alla durata di un dottorato di ricerca, si è concentrata su fenomeni più frequenti e localizzati, i tornado. Che purtroppo, a causa dei cambiamenti climatici in atto, stanno diventando sempre più distruttivi. Nagendra, con il suo video, ha mostrato l’altra faccia della medaglia: proprio grazie ai tornado, infatti, gli alberi delle foreste riescono a liberarsi di diversi funghi parassiti che li abitano, il che permette loro di prosperare e svilupparsi in libertà. 

Nagendra si è aggiudicata un premio di mille dollari e un viaggio alla Stanford University, dove sarà proiettato il suo video. I vincitori delle altre tre categorie – Fisica, Chimica e Scienze sociali – hanno invece ricevuto cinquecento dollari a testa: si tratta di Hans Rinderknecht, per un video che spiega come innescare la fusione nucleare usando la luce, Saoia Alvarez, che ha illustrato la chimica delle emulsioni, e infine David Manzano Cosano, con il suo lavoro sulla storia della tecnologia e del colonialismo nel Pacifico. 

Via: Wired.it

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here