Medicina: vincono le ricerche sul sistema nervoso

Il Premio Nobel per la Medicina è andato a uno svedese e due americani, per i loro studi sul sistema nervoso e, in particolare, sui meccanismi che regolano la comunicazione tra i neuroni. Arvid Carlsson, dell’Università svedese di Gotemborg, Paul Greengard, della Rockefeller University di New York, ed Eric Kandel, austriaco naturalizzato americano e docente della Columbia University di New York, sono stati proclamati “pionieri” delle ricerche sul cervello. Infatti, a motivo dell’assegnazione del prestigioso premio, l’assemblea per il Nobel ha così dichiarato: “Le loro scoperte sono state cruciali per la comprensione del funzionamento del cervello e hanno indirizzato le successive ricerche sull’uso di sostanze chimiche utili a porre rimedio alle disfunzioni cerebrali”. Attesi invece i nomi per la fisica e per la chimica, che saranno annunciati domani. Per l’economia si dovrà attendere mercoledì, mentre l’annuncio dell’assegnazione del Nobel per la pace arriverà venerdì. Resta ancora segreta, invece, la data in cui sarà reso noto il vincitore per la letteratura. (f.g.)