Le nuove Stamina, finanziate con il crowdfunding

Wired logo

Malattie neurodegenerativepatologie geneticheautismo,sla. Nemici subdoli, che non lasciano speranze, e che per questo attraggono santoni e sciacalli che approfittano della sofferenza per vendere rimedi miracolosi e ovviamente inutili. E come se Stamina non avesse insegnato nulla, molto spesso le cure si basano sulle cellule staminali: trattamenti sperimentali senza prove di efficacia, di cui è impossibile prevedere la sicurezza. La differenza è che oggi per finanziare questo terapie vendute a caro prezzo ci si rivolge a internet. Negli ultimi anni infatti siti come GoFundMe YouCaring hanno contribuito ad esportare il modello del crowdfounding anche nel mondo della salute. Autentici kickstarter della solidarietà, che rischiano però di trasformarsi in strumenti di promozione per bufale e cure miracolose. Come svela uno studio pubblicato nelle scorse settimane sul Journal of the American Medical Association(Jama), molte di queste raccolte fondi benefiche sono destinate infatti a finanziare terapie con le staminali prive di qualunque certificazione scientifica.

Continua a leggere su Wired.it

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here