Otto uomini su dieci sostengono le donne quando si ammalano di cancro

Gli uomini sono presenti come caregiver per la donna che affronta la malattia? Sì, secondo un'indagine promossa da Salute Donna e Salute Uomo Onlus. Nel 60% dei casi sono mariti o compagni, nel 30% padri, figli, amici

Repubblica - logo
  • 67
  •  
  •  

SCRIVIAMO nero su bianco quello che è giusto ribadire: le donne vanno oltre il multitasking. Lavoratrici, madri, compagne, organizzatrici instancabili dell’economia e del benessere familiare, presenti nell’assistere i propri cari. Ma quando ad ammalarsi sono loro? Gli uomini che le affiancano sanno rimanere e prendersene cura? Dai dati raccolti nell’indagine proposta da Salute Donna Onlus sembrerebbe di sì. “Nell’immaginario comune aleggia ancora l’idea dell’uomo che scappa, che non è in grado di assistere la donna che riceve la diagnosi di un tumore. Volevamo capire se è davvero così, perché, al contrario, nella nostra realtà vediamo quotidianamente donne accompagnate da figure maschili durante il percorso della malattia”, racconta Annamaria Mancuso, Presidentessa di Salute Donna Onlus: “Così abbiamo fatto partire un’indagine che portasse dati concreti e non generalizzati. E i numeri parlano chiaro: gli uomini sono caregiver”.

Continua a leggere su Repubblica.it

Articoli correlati


  • 67
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *