Trova tu i nomi per le valli e i crateri di Plutone

Il Seti (Search for extra-terrestrial intelligence) Institute ha lanciato un concorso internazionale per suggerire i nomi che verranno usati nella mappa di Plutone. Il prossimo 14 luglio, infatti, la sonda Nasa New Horizon effettuerà il primo passaggio intorno al pianeta nano. Si tratterà della prima occasione in cui sarà possibile ottenere immagini nitide del lontanissimo corpo celeste e di Caronte, la sua luna più grande. Le uniche fotografie ottenute finora sono opera del telescopio spaziale Hubble ma, vista la distanza enorme, lasciano intuire solo grossolanamente le caratteristiche di superficie. Nei prossimi mesi, invece, sarà possibile osservarle con un livello di dettaglio estremamente più alto.

Plutone appartiene a tutti”, ha affermato Mark Showalter, ricercatore del Seti Institute. “Per questo abbiamo battezzato la campagna ‘Our Pluto’ perché vogliamo che chiunque possa dare il proprio contributo nella definizione della mappa di questo mondo lontano”.

“Il sorvolo che verrà eseguito questa estate”, ha aggiunto Alan Stern, altro componente del team di scienziati, rappresenta una pietra miliare fondamentale dell’esplorazione spaziale. Attendiamo con trepidazione di poter ascoltare le idee di nomi da utilizzare nelle future mappe di Plutone e Caronte”.

Per inoltrare le proprie proposte per un cratere, una valle o ad altre formazioni, ci sarà tempo fino al 7 aprile. Passato questo termine il team di New Horizons sottoporrà tutti i suggerimenti al vaglio dall’Unione astronomica internazionale che deciderà quali nomi utilizzare realmente.

Credits immagine: via Our Pluto

Articoli correlati

2 Commenti

  1. vorrei dedicare il nome di una vallata all’uomo che, sulla terra, ha ricreato 500 acri di foresta pluviale dalla deforestazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here