Violenza ostetrica, il parto diventa un trauma per due donne su 10

Repubblica - logo

DOVREBBE essere un momento di gioia. Eppure anche il parto può trasformarsi in un’esperienza da dimenticare. O peggio, in un trauma che segna profondamente la vita di una donna. Colpa della cosiddetta violenza ostetrica: trattamenti irrispettosi, procedure mediche imposte senza adeguate informazioni o in barba ai desideri della partoriente, abusi, maleducazione e mancanza di sensibilità, tutti pericoli che possono traumatizzare e umiliare profondamente le neo mamme. Un problema riconosciuto anche dall’Oms, ma associato solitamente ai paesi in via di sviluppo. E che invece rappresenta una triste realtà anche in Italia: è quanto emerge da uno studio appena pubblicato sull’European Journal of Obstetrics & Gynecology and Reproductive Biology, il primo a misurare la diffusione della violenza ostetrica in un paese ad alto reddito.

Continua a leggere su Repubblica.it

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here