Bambini, ecco perché è importante ridurre i succhi di frutta

Repubblica - logo

SOVRAPPESO, obesità e carie. Sono solo alcuni problemi di salute nei bambini – ma anche negli adulti – che possono essere collegati ad un consumo eccessivo di succhi, anche quelli al 100% di frutta, che non contengono conservanti, zuccheri aggiunti e aromi. A sottolinearlo le nuove raccomandazioni dell’American Academy of Pediatrics (Aap), un’organizzazione di 66mila pediatri che si occupa della salute dei bambini. Il documento odierno raccomanda di non introdurre queste bibite fino ad un anno di età, se non indicato espressamente dal medico, dato che in questa fase non forniscono alcun beneficio. Ma, anche in seguito, bisogna incoraggiare bambini e ragazzi a mangiare la frutta fresca, il cui apporto nutrizionale non è lo stesso di quello dei succhi e delle bevande a base di frutta. In ogni caso, se assunte nelle quantità adeguate, queste bibite possono costituire parte di una dieta bilanciata.

Continua a leggere su Repubblica.it

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here