Batteri intestinali modificati e broccoli contro il cancro al colon-retto

Un team di ricercatori di Singapore ha modificato geneticamente dei comuni batteri intestinali per trasformarli in armi contro le cellule del cancro del colon-retto. E la strategia sembra funzionare

Wired logo
  •  
  •  
  •  

Un broccolo al giorno toglie l’oncologo di torno? In futuro potrebbe essere davvero così grazie agli speciali batteri creati nei laboratori della Yong Loo Lin School of Medicine della National University of Singapore.

I ricercatori hanno ingegnerizzato un particolare ceppo di E.coli che abita il nostro intestino dandogli la capacità di riconoscere le cellule del tumore del colon-retto e di convertire alcune sostanze contenute in broccoli, cavoli, verze e rape in agenti antitumorali. Una strategia che nei test di laboratorio ha diminuito del 95% la proliferazione delle cellule tumorali, mentre nei topi ha ridotto il numero complessivo di tumori del 75% e di tre volte le dimensioni dei tumori rimanenti.

Continua a leggere su Wired.it

Articoli correlati


  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *