Ddt e cancro al seno, nuovi dati sul possibile nesso

Repubblica - logo

IL DDT, il famoso pesticida usato per prevenire infezioni e infestazioni di parassiti durante il XX secolo, torna a far parlare di sé. Sebbene non sia più utilizzato in Occidente da circa 40 anni, le conseguenze di quell’esposizione continuano a emergere e a preoccupare. L’ultima notizia riguarda il possibile nesso con il cancro al seno: i risultati deI Child Health and Development Studies del Public Health Institute statunitense suggeriscono, infatti, che questa sostanza agisca come interferente endocrino sul tessuto mammario, aumentando il rischio di sviluppare un carcinoma al seno a quarant’anni di distanza dall’esposizione. Quindi, secondo i ricercatori, tanto prima si è state esposte al Ddt tanto più precocemente potrebbe insorgere la neoplasia.

Continua a leggere su Repubblica.it

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here