Il festival Genius Loci: scoprire i luoghi della scienza a Roma

festival

Luoghi polverosi e confusi, alambicchi esplosivi e ricercatori scapigliati col camice. Spesso è questa la prima immagine che ci viene in mente pensando a un laboratorio. Ma come sono fatti davvero i luoghi della scienza? Per rispondere c’è il festival Genius Loci – Dove abita il genio, che a Roma organizza un programma di esplorazioni proprio che porta i visitatori nel cuore della ricerca. Da sabato 11 maggio fino al 26 maggio, si può approfittare di aperture straordinarie e visite guidate delle sedi di alcuni tra i più importanti istituti scientifici nazionali, come l’Agenzia Spaziale Italiana, l’Accademia dei Lincei o l’Ingv. Non solo: nel programma anche incontri e spettacoli, tra cui Pe Dilla Tutta live: SPQR – Scienziati Persi Questi Romani, evento divulgativo organizzato dal gruppo La Scienza Coatta. Il festival nasce dall’associazione Open City Roma e si svolge nell’ambito della manifestazione di arte, scienza e cultura, Eureka! Roma 2019.

Da non perdere: storia coatta delle epidemie

Per raccontare meglio i luoghi scientifici della Capitale, in cartello c’è uno speciale incontro-spettacolo, domenica 12 maggio, alle ore 18.30, che ripercorre la storia (coatta) dei romani alle prese con la scienza. Lo spettacolo è scritto dagli autori di La Scienza Coatta, una celebre pagina di divulgazione che ha fatto successo raccontando le scienze in romanesco. La loro comicità sarà messa in scena dall’autrice Letizia Sacchi e dall’attore Francesco Pompilio in Scienziati Persi Questi Romani.

Il motto de La Scienza Coatta. Crediti immagine: La Scienza Coatta

Assieme condurranno il pubblico in un viaggio nel tempo da Plinio “Er Vecchio” fino al medico Roberto Burioni, da Esculapio all’odierno dibattito sui vaccini, dalla peste a Roma al dilagare delle fake news. Ospiterà lo spettacolo l’ex-Pastificio della Pantanella, fabbrica riconvertita e oggi sede del Centro Dati della Fondazione Gimema per la promozione e lo sviluppo della ricerca scientifica sulle malattie ematologiche.

Il programma del festival

Nel corso della manifestazione sarà possibile seguire un variegato programma di visite guidate. Sabato 11 dalle 10 alle 12.30, aprirà le sue porte l’Accademia Nazionale dei Lincei, considerata l’accademia scientifica più antica d’Italia. Poi, tra sabato 11 e domenica 12, in programma ben otto visite all’Agenzia Spaziale Italiana. E ancora: la sede del Cnr e l’ex Vasca Navale del Dipartimento di Ingengeria – Roma Tre. Infine le mostre: nell’Atelier Spazio Veneziano, in occasione dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, il pittore Corrado Veneziano si confronta col Codex Atlanticus del genio, un’esposizione dal titolo Leonardo Atlantico. Poi, nella sede della Fondazione VOLUME, Percezioni, un percorso tra arte e cervello , e negli spazi di Albumarte la mostra dei vincitori del Premio Re:Humanism sul tema del rapporto tra arte e intelligenza artificiale.

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here