Il robot per far camminare i bambini

Si chiama Lokomat ed ha appena raggiunto i colleghi Re-Walk, Anklebot e WAKE-UP al MARlab, laboratorio di robotica e analisi del movimento dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Santa Marinella. Al pari dei suoi consimili Lokomat – donato dalla Fondazione Roma e primo del suo genere a essere installato nel Lazio – servirà nella riabilitazione di piccoli pazienti con disabilità motorie dovute a patologie del sistema nervoso e dei muscoli scheletrici, congenite o acquisite (come paralisi cerebrale infantile, trauma cranico, lesioni spinali congenite e acquisite, tumori cerebrali e patologie neuromuscolari come la Distrofia di Duchenne).

Lokomat, che promette di aiutare a camminare circa sei pazienti al giorno e cento bambini l’anno, è un robot adattabile alla lunghezza delle gambe del bambino durante al crescita e conta quattro componenti. Il primo è l’esoscheletro indossato dal bimbo, il secondo è il tapis roulant su cui si muove, il terzo è un sistema di alleggerimento pesi durante la deambulazione e il quarto è il sistema di realtà virtuale abbinato. In questo modo infatti, vedendo il proprio avatar, il bambino si immedesima in un percorso virtuale e con la logica del gioco è anche più motivato a seguire il percorso riabilitativo.

“La casistica di bambini con deficit delle funzioni motorie e della deambulazione è molto ampia, sia per le patologie congenite che per quelle acquisite”, ha spiegato il Presidente dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, Giuseppe Profiti, “Le famiglie hanno bisogno di una risposta adeguata sia dal punto di vista dell’eccellenza clinica che da quello dell’accoglienza, che come Ospedale ci impegniamo a dare loro. La riabilitazione robotica rappresenta in questi casi una nuova e sempre più importante opportunità riabilitativa”.

Via: Wired.it

Articoli correlati

1 commento

  1. Scusatemi come potrei fare per un appuntamento ho mia figlia di tre anni che non camina grazie se mi rispondete non ce la faccio più vederla così per favore mi date una mano grazie aspetto una vostra risposta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here