Il viaggio di Ulisse

Oggi la sonda spaziale Ulysses ha sorvolato il polo Sud del Sole. Arrivando alla latitudine di 80,1 gradi Sud, la sonda ha così raggiunto le zone più meridionali dell’eliosfera. Lanciata nello spazio dallo Shuttle Discovery nell’ottobre del 1990, Ulysses fa parte di un progetto congiunto di Esa e Nasa, finalizzato allo studio dei venti solari – potentissimi getti di particelle ad alta energia, che arrivano a velocità di 750 chilometri al secondo – che costituiscono l’eliosfera. In realtà, non è la prima volta che Ulysses raggiunge il polo Sud dell’astro: la prima visita risale al 1994, quando l’attività solare attraversava una fase di calma. In questo momento, invece, è al suo massimo. Proprio quello che volevano gli scienziati:”Il Sole è l’unica stella che possiamo studiare da vicino”, afferma Richard Marsden, a capo del progetto Ulysses. “Abbiamo bisogno di conoscerlo in tutti i suoi umori”. Capire come si generano venti, tempeste e protuberanze solari, infatti, è fondamentale per prevedere i bombardamenti di particelle ad alta energia, che costituiscono una minaccia per satelliti e missioni spaziali. (f.n.)