Immunoterapia, uno studio italiano per il tumore al seno triplo negativo

Si chiama A-Brave ed è un programma di ricerca accademico sponsorizzato dall'Università di Padova. L'obiettivo è valutare l'efficacia di avelumab come trattamento adiuvante per le donne ad alto rischio di metastasi

  • 152
  •  
  •  

DI immunoterapia si sente sempre più parlare, anche – e finalmente – nel tumore al seno. E anche in Italia si stanno conducendo studi clinici, soprattutto per quel particolare tipo di tumore per cui oggi non esistono farmaci mirati, il carcinoma mammario triplo negativo: ben 55 centri italiani, e altri 10 inglesi, sono impegnati in un grande programma di ricerca sponsorizzato dall’Università di Padova. Il trial clinico, chiamato A-Brave, sta infatti valutando l’efficacia dell’immunoterapico avelumab (grazie a una fornitura gratuita dalla farmaceutica Merck) come terapia adiuvante per le donne con un tumore al seno triplo negativo ad alto rischio di metastasi.

Continua a leggere su Repubblica.it

Articoli correlati


  • 152
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *