Occhiaie, aiuto sembro un panda. Come recuperare uno sguardo luminoso

Repubblica - logo

QUANDO LA MATTINA l’immagine restituita dallo specchio è quella di un panda – lineamenti gonfi, occhi cerchiati di nero – è tempo di correre ai ripari. Perché, intendiamoci, le borse sotto gli occhi non sono niente di grave dal punto di vista medico. Ma possono generare un bel po’ di disagio, psicologico e sociale, soprattutto quando sono così pronunciate da meritarsi il nome di steatoblefaron, una forma di ernia del grasso orbitale nelle palpebre superiori o inferiori. Chi ne soffre si trincera spesso dietro una dose abbondante di trucco: un rimedio palliativo e temporaneo, che soprattutto nei casi più evidenti può essere peggiore del male. Ma potrebbe essere in dirittura d’arrivo l’arma definitiva contro occhiaie e borse: è stato recentemente completato lo studio di fase 2b/3 di XAF5, un unguento inizialmente destinato alla terapia del glaucoma ma che nei primi test, presentati nel 2015 al congresso dell’American Academy of Dermatology di San Francisco, aveva mostrato un’efficacia notevole proprio contro le borse sotto gli occhi.

Continua a leggere su Repubblica.it

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here