Open Ai, l’intelligenza artificiale di Elon Musk troppo pericolosa per essere resa pubblica

L’intelligenza artificiale si spinge oltre i suoi confini. Un gruppo di scienziati ha creato un nuovo sistema basato sul machine learning (o apprendimento automatico) in grado di comprendere testi e completarli, proseguendo la storia o la narrazione, rispondere a quesiti adattandosi a diversi stili di scrittura, e riassumere uno scritto. Questo sistema è un generatore di testo, chiamato Gpt-2, sviluppato da OpenAi, un’organizzazione no profit di ricerca sull’intelligenza artificiale sostenuta e fondata da Elon Musk e altri professionisti del settore. Un risultato eccezionale, descritto dagli autori in un articolo del blog di OpenAi, che ha spinto gli autori alla prudenza: l’azienda, infatti, rifiuta di rendere pubblica la ricerca per paura del potenziale uso scorretto, come la produzione di fake news su scala globale.

Continua a leggere su Wired.it

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here