Tenersi per mano riduce il dolore?

Wired logo

Alle coppie di innamorati capita spesso: inconsciamente si muovono all’unisono, camminano allo stesso ritmo, persino i gesti cominciano ad assomigliarsi. Secondo numerosi studi, però, è il contatto tra i partner la chiave per la sincronizzazione interpersonale, quel fenomeno che accoppia le funzioni fisiologiche: fa battere il cuore nello stesso momento, modula la respirazione di entrambi e fa diminuire la percezione del dolore. Su queste basi, i ricercatori dell’università del Colorado hanno dimostrato che la forte empatia e il contatto tra i partner modifica le reazioni fisiologiche di entrambi, aprendo la strada a studi per la modulazione del dolore senza farmaci.

Continua a leggere su Wired.it

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here