Tess, ecco il nuovo cacciatore di esopianeti

Il lancio è previsto per la serata del 16 aprile, dai cieli della Florida. Il satellite studierà più di 500mila stelle brillantissime e potrà trovare fino a 3mila esopianeti, di cui 500 potenzialmente simili alla Terra

Wired logo
  • 4
  •  
  •  

È pronto. Sta per partire. Stiamo parlando del satellite Tess(Transiting Exoplanet Survey Satellite), che verrà lanciato il 16 aprile nello spazio di Cape Canaveral Air Force Station, in Florida. Ideato dalla Nasa e sviluppato dal Mit, il satellite studierà più di 500mila stelle brillantissime, alla ricerca di esopianeti che orbitano intorno a questi astri e che si nascondono nelle pieghe della loro brillantezza. Tess, infatti, cercherà i punti meno luminosi nelle stelle, avvallamenti della luce, che potrebbero essere la spia della presenza di esopianeti orbitanti.

Continua a leggere su Wired.it

Articoli correlati


  • 4
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *