Un manuale di psiconautica elementare

Luca Pani

Prove di volo. Manuale di Psiconautica Elementare.

Dipinti di Fillippo Martinez

Edra S.p.A, 2015

pp. 223, Euro 14,90

E’ un’esperienza coinvolgente navigare all’interno della propria psiche guidati con leggerezza dalle riflessioni di Luca Pani, specialista in Psichiatria e attuale Direttore generale dell’Agenzia italiana del farmaco, e dai dipinti di Filippo Martinez. Il libro si compone infatti di brevi editoriali scritti da Pani per la “Facoltà di Scienze della Felicità” della nuova e singolare Università di Aristan, recentemente avviata in Sardegna, con docenti d’eccezione, e dei disegni di Martinez, a volte crudi e a volte delicatissimi, che evocano e danno forma alle intuizioni che difficilmente divengono oggetto di meditata consapevolezza.

Gli scritti aiutano il lettore a riconoscersi in molte delle situazioni proposte, mettendo in luce aspetti del suo abituale comportamento. Le riflessioni sul vivere si affiancano alle suggestioni per pensare, e saper ascoltare i messaggi silenziosi che provengono dall’interno del corpo può guidarci verso la parte di cui non siamo consapevoli ma che è sempre presente in ogni nostro agire.

Si scoprono così, a volte con stupore, relazioni mai immaginate di cui è interessante prendere coscienza: e questo permette, a volte, di superare situazioni ansiogene, di trovare nel presente delle chiavi per “affrontare la congiunzione inconsapevole tra passato e futuro”, per interpretare l’uno e per preparare l’altro.

Eventi comuni o situazioni quotidiane che si dilatano fino al paradosso diventano punto di partenza per questi viaggi nella mente che raggiungono mete impensate, mettendo spesso in luce “la parte oscura spesso, malvagia a volte, che abita dentro di noi”. La presenza di un estraneo in famiglia, le immagini di un’acqua profondissima ed abissale in cui forse si sono sviluppate le prime forme viventi, le paure con cui ogni giorno ci confrontiamo, i nemici immaginari… sono porte che, sotto la guida dello psiconauta, si aprono di volta in volta facendoci intravedere nuove possibilità interpretative, nuovi aspetti della nostra personalità. Conoscere se stessi, come dicevano gli antichi greci, rappresenta uno scopo della vita, difficile da raggiungere e spesso anche doloroso.

Se i testi di Pani invitano ad accettare il male e la sofferenza, a regalarsi piccoli momenti di pace, ad essere riconoscenti per la propria vita, i disegni di Martinez sono più spesso inquietanti e suggeriscono aspetti paradossali o ambigui della relazione tra le persone e il mondo.

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here