Vota la migliore scoperta del 2014

Aggiornamento: il 9 dicembre, il pubblico di Science ha eletto come migliore scoperta del 2014 “Un alfabeto genetico più grande” (leggi sotto). Il 18 dicembre sapremo invece quale sarà il risultato scientifico più importante dell’anno che si sta per concludere secondo la rivista.

Mancano ancora pochi giorni – c’è tempo fino al 9 dicembre – per aiutare Science, una delle più influenti riviste scientifiche, a scegliere la migliore scoperta del 2014. Sarà una decisione popolare: i lettori possono infatti votare online il loro preferito tra 5 studi, con la possibilità di verificare le percentuali dei voti e di lasciare commenti.

Fino ad ora, al concludersi di ogni anno, i redattori della celebre rivista hanno stilato la loro top ten delle scoperte più rilevanti. Per questo 2014 le scelte sono state ridotte a cinque. Al termine della votazione verrà decretato un vincitore popolare che sarà confrontato con quello “eletto” della redazione, il prossimo 18 dicembre.

Anche quest’anno predominano le scienze biomediche, ma non poteva mancare quella che è stata una vera conquista per il 2014: l’atterraggio sulla cometa.

Ecco le cinque finaliste:

Un alfabeto genetico più grande. L’ampliamento del DNA sintetico, con la creazione di due nuove basi, sarà utile al fine di codificare amminoacidi non presenti negli organismi viventi.

Nuovi trattamenti per l’epatite C. Sono stati formulati due farmaci, approvati dall’FDA, meglio tollerati dai pazienti e con un’azione molto più rapida.

Cellule che potrebbero curare il diabete. La trasformazione di cellule staminali in cellule β pancreatiche secernenti insulina, anche se non ancora perfezionata, potrebbe rappresentare un passo avanti per il trattamento della malattia.

Sangue giovane antiaging. Studi hanno dimostrato che il sangue di topi giovani è in grado di contrastare i sintomi dell’invecchiamento in alcuni tessuti di topi anziani: quello cardiaco, cerebrale e muscolare.

Il primo atterraggio di una sonda spaziale su di una cometa, Il 12 novembre il lander Philae ha toccato il suolo della cometa 67P, nella missione Rosetta dell’Agenzia spaziale europea.

Chi sarà il vincitore? Il 19 9 dicembre conosceremo la risposta.

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here