Maria Arcà

Maria Arcà ha svolto ricerche in Biologia Molecolare presso l’Università e il CNR di Roma. Dagli anni 70 si è interessata ai problemi cognitivi ed epistemologici dei bambini; ha svolto attività di aggiornamento per insegnanti della scuola di base, ha pubblicato articoli e testi in Italia e all’estero.  Nel 2000, ha partecipato alla Commissione De Mauro per la definizione dei curricoli di scienze e, nel 2012, alla revisione delle Indicazioni Nazionali per il Curricolo.

Il bambino è una tabula rasa?

I diversi contributi della raccolta “Il bambino di Platone” indagano sia sull’origine e lo sviluppo dei concetti morali sia sulla capacità di giudizi morali, dimostrando come moduli mentali e meccanismi di apprendimento sono già presenti alla nascita

cervello

Studiare la mente alterata per un nuovo umanesimo

La nuova biologia della mente sta facendo rapidi passi avanti nella comprensione del funzionamento cerebrale e dei suoi disturbi; neurologia e psichiatria stanno cominciando a collaborare, scrive il premio Nobel Eric R. Kandel nel suo libro

Dennett evoluzione della mente

Le “strane inversioni” di Dennett nei labirinti della mente

Elaborazioni sull’evoluzione della mente e della coscienza, interpretazioni dichiaratamente antintuitive e deliberatamente scioccanti, con “strane inversioni” nel ragionamento di Darwin, di Turing e persino di Hume. Seguire Dennett nelle sue divagazioni, nella logica dei suoi discorsi, nei suoi esempi apparentemente banali è spesso difficile, ma sempre interessante

Torna su