100 milioni di dollari per trovare gli alieni

A rigore etimologico, non si potrebbe parlare neanche di filantropia. Perché l’idea di Yuri Milner, l’imprenditore miliardario russo che possiede, tra le altre cose, quote di TwitterSpotifyFacebook e Alibaba, va oltre la razza umana. Milner, come racconta il New York Times, ha appena annunciato, nel corso di una conferenza cui ha partecipato anche Stephen Hawking, che ha intenzione di investire 100 milioni di dollari nei prossimi dieci anni “per la ricerca di segnali provenienti da civiltà aliene”. Nessuno, finora, aveva mai speso così tanto su un progetto nel campo della cosiddetta Seti (Search for Extraterrestrial Intelligence).

Il progetto, che si chiamerà Breakthrough Listen, permetterà agli astronomi di tutto li mondo di tenere sotto controllo, tramite radar, laser e telescopi di ultima generazione, oltre mille stelle. E inoltre garantirà agli scienziati che lavorano nel campo un tempo-macchina molto più cospicuo sui più grandi radiotelescopi terrestri. Attualmente, gli astronomi specializzati nella ricerca dei segnali alieni possono usare i radiotelescopi per appena un giorno l’anno.È un vero e proprio miracolo”, ha commentato entusiasta Frank Drake, ricercatore Seti alla University of California, Santa Cruz. Gli ha fatto eco il collega Dan Werthimer, parlando di un progetto “che va oltre i miei sogni”.

Un terzo dell’investimento di Milner dovrebbe servire per la costruzione di nuove apparecchiature, e un altro terzo per pagare gli stipendi agli astronomi. Il resto dei soldi sarà usato, per l’appunto, per comprare tempo-macchina degli strumenti già esistenti. Il filantropo ha annunciato inoltre Breakthrough Message, un concorso che mette in palio un milione di dollari per comporre messaggi che potrebbero essere inviati a eventuali forme di vita extraterrestri, nel momento in cui fossero individuate.

Via: Wired.it

Credits immagine: Dennis Beatley/Flickr CC

 

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here