Come vedere il transito di Venere in diretta

Dalla nostra mezzanotte all’alba, Venere sfilerà davanti al Sole. Saranno ore calde per gli astronomi e gli astrofili di tutto il mondo, perché l’allineamento del pianeta con la nostra stella e la Terra è un evento con la “e” maiuscola, tanto importante che persino il telescopio spaziale Hubble si scomoderà per seguirlo. Il fenomeno, per di più, non si ripeterà fino al 2117. In Italia, purtroppo, sarà possibile osservare il transito dal vivo – ma non guardate a occhio nudo la nostra stella – solo nella sua fase finale, dalla comparsa del Sole sull’orizzonte (a Trieste per esempio sorge alle 5:17) fino alle 6,55.

L’Osservatorio astronomico di Padova dell’Inaf ha creato un sito apposta, La notte di Venere, per seguire l’evento secondo per secondo. Le trasmissioni cominceranno alle 00,04 e andranno avanti per 6 ore e 50 minuti circa. In alternativa, la rete di telescopi del progetto europeo Gloria coprirà in diretta i primi 30 minuti, i 10 minuti centrali, e poi gli ultimi 30 (per il resto, le immagini verranno aggiornate ogni 5 minuti). Direttamente sul sito, mentre vi godete lo spettacolo, potrete anche postare su Facebook o inviare tweet. L’Agenzia spaziale europea trasmetterà invece le immagini dalla Norvegia e dall’Australia.

Per chi teme di cedere a Morfeo durante la visione, c’è anche la possibilità di movimentare la nottata, correndo appresso all’evento. Sul sito del Goddard Space Flight Center della Nasa è possibile scegliere la località da cui alzare gli occhi al cielo (basta cliccare sui luoghi segnalati nella mappa che compare sul sito e godersi lo streaming). Il tour, con guida, parte alle 23,45 dal Nasa Edge a Mauna Kea, nelle Hawaii. Tra gli altri, trasmetteranno la diretta commentata anche Nasa Tv e l’Exploratorium di San Francisco.

In alternativa, qui potete scegliere se guardare Venere da Grand Forks, in North Dakota, o da Crookstone, in Minnesota (gli unici due luoghi in America da cui il passaggio si può godere per intero), grazie alle spedizioni del progetto Sems (Sun earth moon system).

Il sito della Slooh Space Camera trasmetterà i video in arrivo da varie parti del mondo (Svezia, Norvegia, Australia, Nuova Zelanda, Hawaii, Arizona…), con commenti dagli scienziati.

Astronomers Without Borders trasmetterà dal Mount Wilson Observatory e offrirà anche uno spettacolo vintage, con l riprese effettuate da telescopi storici. Anche in questo caso, i commenti degli esperti vi terranno svegli.

Sul portale del Coca-Cola Space Science Center si trasmetterà live dalla Columbus State University, dallo Utah, dalla Mongolia e dall’Australia. Si comincia a mezzanotte e mezza. Un po’ prima, a mezzanotte, parte la diretta del Mount Lemmon SkyCenter dell’Università dell’Arizona.

Ecco qualche altro sito suggerito da Cosmic Log, Space.com, Sky and Telescope e Wired.com: Appalachian State University, Kwasan Observatory, da Kyoto, in Giappone, Sky Watchers Association of North Bengal (SWAN), dall’India, da visitare verso le 2,00.

via wired.it

Credi per l’immagine: Nasa