Ebola, una nuova potenziale strategia per bloccare l’infezione

Wired logo

Bloccare il fatale virus dell’ebola, servendosi di una proteina, esattamente la Tim-1. É questa l’ipotesi del team di ricercatori della University of Texas, secondo cui questa proteina (Tcell Immunoglobulin Mucin Domain 1) svolgerebbe un ruolo fondamentale nello sviluppo della tempesta delle citochine, reazione immunitaria tipica delle ultime fasi dell’infezione di questo virus. Lo studio, apparso sulle pagine di mBio, rivista della American Society for Microbiology, apre così la strada per lo sviluppo di un nuove potenziali strategie per combattere finalmente ebola. “Finora pensavamo che il virus ebola infettasse tutti i tipi di cellule, ma non le cellule T”, spiega l’autore dello studio, Alexander Bukreyev. “In questo studio dimostriamo invece che il virus Ebola interagisce direttamente con le cellule T, in particolare con Tim-1, e che questo è uno dei meccanismi che provocano la tempesta delle citochine”.

Continua a leggere su Wired.it

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here