La psicologia ha un problema con chi non proviene dall’Occidente industrializzato

La maggior parte degli studi provengono da popolazioni occidentali, industrializzate, ricche, scolarizzate e democratiche. Che non sono affatto rappresentative del comportamento umano. Perché la cultura conta, e plasma la nostra mente, influenzando perfino le nostre percezioni visive

Wired logo
  • 2
  •  
  •  

Cosa conosciamo davvero del comportamento umano? Quanto riusciamo a capire di come siamo fatti e perché agiamo come agiamo? Le domande sono quelle da un milione di dollari, e senza pretendere di rispondere in maniera esaustiva a nessuna, qualche indizio, verrebbe da credere, potrebbe venire dalla psicologia. D’altronde, per definizione (la prima che si ottiene per la lingua inglese dall’Oxford Dictionary), la psicologia è lo “studio della mente umana e delle sue funzioni, specialmente quelle relative al comportamento in un dato contesto”. Appunto in un dato contesto, e quando il contesto – leggi cultura – cambia non è detto che le osservazioni fatte in passato continuino a valere. Ma la psicologia stessa sembra come aver ignorato o non pesato a sufficienza il problema, ricordano oggi una serie di paper che chiedono che il tema venga finalmente affrontato, per rendere questa disciplina una scienza più rappresentativa e attenta al contesto. Meno universale, almeno nelle pretese.

Continua a leggere su Wired.it

Articoli correlati


  • 2
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *